Una coppia con figli e con due stipendi, che vuole assicurare la stabilità economica della famiglia nel caso uno dei due venisse a mancare.
Un quarantenne lungimirante che desidera garantirsi una vecchiaia serena.
Un proprietario che chiede come proteggere il valore della sua casa dai danni, per esempio da un incendio.
Un risparmiatore che cerca consigli su come investire i soldi che ha messo da parte.
Scene di lavoro quotidiano in un’agenzia di assicurazioni.

protection-test

 

 

Fino ad oggi, il consulente aveva solo due frecce nel suo arco per convincere i potenziali clienti della bontà delle sue proposte: la sua parola e le brochure dei prodotti assicurativi.

Di recente Generali Italia ha dotato i suoi consulenti di uno strumento in più, il Protection Test, un’applicazione digitale che rende tutto più semplice.

 

“Il Protection Test – spiega Pierpaolo Pellisseri, Responsabile Formazione Reti di Generali Italia – è il nostro nuovo e innovativo strumento per la trattativa con il cliente. È stato pensato proprio per valorizzare il momento di acquisto in agenzia con il consulente, in un’ottica di customer centricity”.

A prima vista sembra quasi un videogame. Si inseriscono alcuni dati anagrafici ed economici, come il reddito e il patrimonio, e si inizia con le simulazioni. Ogni aspetto del mondo assicurativo, a questo punto, diventa più chiaro: ti brucia la casa? vedi esattamente di quanto si ridurrà il tuo patrimonio; hai un brutto incidente, rimani invalido e non puoi più lavorare? ecco per quanti anni tu e la tua famiglia potreste sopravvivere senza il tuo stipendio; non hai ancora una previdenza integrativa? ora sai in quanti anni finirai tutti i tuoi soldi quando andrai in pensione. vuoi investire i tuoi risparmi? guarda prima che tipo di investitore sei.

Tutto questo è rappresentato in modo divertente ma rigoroso.

L’applicazione è accompagnata da video di presentazione dedicati sia ai clienti che ai consulenti Generali Italia.

Ogni consulente può accedere al Protection Test in qualunque momento e da qualsiasi dispositivo, per raccogliere o integrare le informazioni sul cliente, definire le sue priorità e i suoi interessi e inviare al cliente una sintesi dei risultati.

Morale della favola: se sai esattamente a cosa vai incontro, ti assicuri più volentieri, e soprattutto in modo più consapevole.